Stufe da laboratorio

I forni da laboratorio sono apparecchiature presenti nella maggior parte dei laboratori clinici, forensi, elettronici, di elaborazione dei materiali e di ricerca. I forni da laboratorio forniscono una temperatura uniforme e un controllo preciso della temperatura per il riscaldamento, la cottura al forno, l'evaporazione, la sterilizzazione e altre funzioni di laboratorio industriali.

PER CHE COSA SONO MAGGIORMENTE USATI?

Sterilizzazione: le stufe da laboratorio -in particolare i forni- hanno un ruolo centrale anche nel processo di sterilizzazione degli strumenti di laboratorio che vengono tenuti a una temperatura di 160° con calore costante e monitorato per 45 o 60 minuti.
Essiccazione: è uno degli usi più comuni delle stufe da laboratorio e si impiega principalmente sui precipitati. Serve per far evaporare i liquidi dispersi in materiali solidi e quindi separare solidi e liquidi.
Asciugatura: un’altra funzione fondamentale delle stufe da laboratorio è l’asciugatura della vetreria da laboratorio; procedimento propedeutico al loro uso in molti esperimenti.
Cottura e ricottura: la cottura è un modo di riscaldare un substrato senza deumidificarlo. La ricotture invece ​​prevede il riscaldamento e raffreddamento di un materiale come  l’acciaio o il vetro per diminuirne la durezza e aumentarne la duttilità.
Consolidamento del legame: le stufe da laboratorio possono combinare asciugatura e cottura allo scopo di rendere più saldi i legami chimici delle sostanze.

Consigli utili
Quando scegli un forno, considera l'utilizzo che ne farai, le dimensioni, la capacità, la potenza e il budget del laboratorio.

Noi vi proponiamo gli strumenti affidabili e di grande valore qualità/prezzo della FALC, produttore Italiano, sul mercato da più di 50 anni.

Visualizzati 1-23 su 23 articoli
Prodotto aggiunto da confrontare